Studio Buttari Commercialista e Revisore legale, gestisce i rapporti con le Banche, piani concordatari per la crisi d'Impresa.

SERVIZIO CONSULENZA CONTINUATIVA RAPPORTO BANCA-IMPRESA

....come risolvere i propri rapporti con la Banca?

Studio Buttari, eroga consulenza:

  • Rapporto Banca-Impresa;
  • Anatocismo e usura bancaria;
  • Imprenditori falliti vittime di usura.

RAPPORTO BANCA IMPRESA:

l'Azienda nel rapporto con la controparte bancaria deve affrontare diverse problematiche:

  1. Asimmetria informativa;
  2. Potere contrattuale;
  3. Conflitto di interesse

L'asimmetria informativa si riferisce alle differenze esistenti tra i due attori (banca e cliente) nella disponibilità delle informazioni rilevanti al fine della valutazione del cliente, del suo comportamento, dei suoi progetti. L'asimmetria informativa mette la Banca nella posizione di poter ad aumentare gli addebiti per rispondete alle richiesta del cliente, richiedere garanzie anche non necessarie o richiedere fidejussioni gravanti su patrimoni personali dell'Imprenditore.

Il potere contrattuale è derivante dal fatto che il Cliente può solo rimettersi alla volontà bancaria per beneficiare o meno determinate richieste finanziarie, con l'evidente posizione dominante della Banca che deciderà condizioni e tassi in base a dei parametri da lei stabili. Poichè il potere contrattuale è chiaramente sbilanciato in favore delle banche, maggiore sono le esigenze per tensione finanziaria dell'Impresa maggiore sarà il potere contrattuale dell'istituto di credito. Nella maggiorità dei casi i clienti possono solo accettare o rifiutare il contratto. La banca utilizzerà qualsiasi strumento giuridico per forzare il cliente all'esecuzione del contratto per ottenerne pagamenti regolari.

Il conflitto di interesse avviene nell'ipotesi in cui la Banca venda, in fase di consulenza, prodotti finanziari, gestione investimenti e portafogli.

In tali circostanze, infatti, gli interessi della Banca connessi con l’attività di collocamento di propri prodotti finanziari potrebbe influenzare le raccomandazioni fornite ai clienti, nell'ambito della prestazione del servizio di consulenza.

Questo porta pertanto alla necessita’ di una costante verifica dell’operato della propria banca  che necessita di un controllo continuo e costante.

SERVIZIO CONTINUATIVO DI CONSULENZA RAPPORTO BANCA IMPRESA.

E’ rivolto  a tutte le imprese, in particolare alla PMI che esternalizzando questa attivita’  acquisiscono un professionista che pone in essere un attento e continuo monitoraggio dei rapporti con gli istituti di credito A cosa serve il programma di consulenza (prima fase – seconda fase – terza fase)  codiviso  tra il cliente impresa ed il consulente corporate fee only (cfci).

Il programma risolve di fatto, una serie di problematiche che riguardano la sfera economico-patrimoniale-finanziaria dell’impresa e sono appunto sintetizzate nel rapporto banca-impresa.

Il vantaggio è disporre di un responsabile finanziario a costo variabile.

Con il servizio di Consulenza continuativa banca impresa, la tua azienda avrà a disposizione una serie di competenze per monitorare e gestire tutto quanto attiene il mondo delle istituzioni finanziarie e dei professionisti collegati, i  servizi erogati,  (gestione pro-attiva dei rapporti con gli istituti di credito – presidio sul rischio di credito – controllo andamentale del credito  - consulenza finanziaria in materia di investimenti).

Ciò consente di massimizzare l’efficienza del rapporto banca-impresa rendendo più agevole il ricorso al credito e riducendone il costo.

Il Servizio di Consulenza continuativa rapporto banca-impresa comprende:

  • Gestione dei rapporti con gli istituti di credito, controllo, miglioramento  e rinegoziazione  delle condizioni bancarie
  • Assistenza nelle trattative dirette con gli istituti di credito
  • Analisi e monitoraggio centrale rischi
  • Basilea 2, valutazione rating aziendale assegnato dalle banche, calcolo del nostro rating ed interventi di miglioramento 
  • Valutazione della struttura del debito e analisi dei finanziamenti in essere e proposti 
  • Gestione della tesoreria e controllo del cashflow
  • Pianificazione finanziaria aziendale
  • Gestione dei rischi finanziari
  • Analisi e ottimizzazione dei portafogli finanziari aziendali
  • Supporto per problematiche connesse a garanzie e fidejussioni rilasciate dall’imprenditore
  • Controlli e perizie su anatocismo e usura (trattative con la banca)
  • Controlli e perizie su contratti di leasing e di mutui
  • Controlli e perizie su prodotti strutturati/derivati gia’ sottoscritti e soluzioni alternative 
  • Consulenza tecnica di parte e d’ufficio   per contenziosi di carattere finanziario, assicurativo e previdenziale
  • Analisi fondi pensione e supporto gestione tematiche previdenziali dei dipendenti